Della morte e del morire

Quando:
15 settembre 2018 @ 11:00 – 17:00
Dove:
Associazione Culturale Dello Scompiglio
Via di Vorno
67,55012 Capannori LU
Italia
Contatto:
Associazione Culturale Dello Scompiglio+39 0583 971475E-mailEvent website
Categorie:
Della morte e del morire @ Associazione Culturale Dello Scompiglio | Capannori | Toscana | Italia

Sabato 15 settembre dalle ore 11.00 fino alle ore 17.00 inaugura il progetto “Della morte e del morire” proposto dall’Associazione Culturale Dello Scompiglio negli spazi della omonima Tenuta di Vorno (Lucca). Da settembre 2018 a dicembre 2019, una serie di mostre, performance, concerti, incontri e discussioni di carattere scientifico, workshop, attività per bambini e residenze, incentrati sull’individualità in relazione alla morte e più specificamente alle sue tre dimensioni. La dimensione socio-politica (l’eutanasia, l’aborto, il suicidio, la pena di morte o le morti accidentali come conseguenza di conflitti o disastri naturali), la dimensione ideologica (l’ateismo, l’agnosticismo e i credi religiosi, esoterici e mistici sulle possibilità di vita dopo la morte) e la dimensione celebrativa (gli aspetti relativi ai diversi rituali funerari e all’elaborazione del lutto). La rassegna comprende i vincitori del Bando internazionale rivolto ad artisti in ogni declinazione delle arti – che ha visto la partecipazione di oltre cinquecento progetti – insieme alle creazioni e alle produzioni della Compagnia Dello Scompiglio, agli incontri, alle mostre e agli spettacoli ospiti.

Gli Impresari (Edoardo Aruta, Marco Di Giuseppe e Rosario Sorbello) è un collettivo artistico impegnato in un lavoro di ricerca su quelle forme della produzione artistica, frutto di speculazioni intellettuali e innovazioni tecniche, che a partire dall’età moderna hanno guidato e determinato lo sviluppo della nostra cultura visiva.
Il progetto Il lanternista riguarda un dispositivo comunemente considerato come l’antenato del cinema, dal momento che è uno dei primi strumenti ad aver permesso la proiezione di immagini in movimento. La lanterna magica consisteva in una scatola chiusa al cui interno una fonte luminosa (inizialmente una candela poi una lampada) proiettava la luce attraverso un foro sul quale era applicata una lente. Le proiezioni erano fatte di immagini dipinte o incise su vetro. Un dispositivo che richiedeva una particolare abilità performativa da parte di chi lo manovrava, un insieme di competenze tecniche, artistiche e affabulatorie. >> leggi tutto

Christian Fogarolli è un artista italiano nato nel 1983. La sua ricerca è caratterizzata dal rapporto dell’arte con teorie e discipline scientifiche e di come queste ultime si siano inconsciamente servite del mezzo creativo per progredire. Il processo di lavoro si serve spesso della ricerca storico archivistica e utilizza diversi mezzi espressivi, come installazioni ambientali, fotografia, scultura, video, andando ad analizzare dinamiche sulla percezione dell’immagine e dell’oggetto in rapporto alla soggettività. I lavori sondano spesso i legami tra normalità e devianza, i rapporti tra specie diverse e di come queste siano categorizzate in un patrimonio pubblico e privato, che l’artista stesso, con il suo operato, tenta di ritrovare, analizzare o valorizzare.
Il progetto Krajany prende in oggetto l’ospedale psichiatrico di Bohnice a Praga e l’annessa zona cimiteriale poco distante da essa in cui venivano sepolte le persone decedute all’interno della struttura: malati di mente, ma anche soldati della prima guerra mondiale e persone che si sono suicidate nella vicina struttura. >> leggi tutto

Alejandro Gómez de Tuddoè nato a Città del Messico. Il suo lavoro comprende vari campi delle arti, principalmente quello della fotografia, del video e dell’installazione. Gran parte della sua ricerca si concentra sulla caducità della vita e sul tema della morte, declinandosi su diversi livelli tra cui la “necrogeografia” e il rapporto fra la città dei vivi e quella dei morti, il microcosmo dei cimiteri, l’identità mancata post mortem, la metempsicosi e le tradizioni popolari, i resti e la memoria dei corpi come nature morte e la metafora dell’assenza. Negli ultimi sette anni, nei suoi tour per oltre 700 cimiteri di tutto il mondo, Alejandro Gómez de Tuddo ha realizzato innumerevoli registrazioni audio e fotografato oltre cinquemila ritratti di defunti.Nell’installazione Columbarium, l’artista riproduce una traccia sonora con questi suoni e ripropone alcuni di questi ritratti, stampati in bianco e nero, su carta comune. >> leggi tutto

Informazioni e prenotazioni

Biglietti
mostre/installazioni e opere permanenti: ingresso € 5,00
inaugurazione mostre e installazioni – 15 settembre: ingresso gratuito
Concerto “Il Bosco delle Passioni”– 15 settembre: intero € 12,00 – ridotto € 7,00

È possibile effettuare le visite a mostre, installazioni e opere permanenti negli orari di apertura dello SPE (dal 30 agosto, giovedì-domenica, ore 15.00-19.00), e negli orari di apertura dell’ufficio (dal 20 agosto, lunedì-venerdì, ore 9.00-18.00, con prenotazione obbligatoria). La visita alle opere permanenti è soggetta alle condizioni climatiche.

Contatti
Biglietteria SPE – Spazio Performatico ed Espositivo
dal giovedì alla domenica dalle ore 15.00 alle ore 19.00 | tel. +39 0583 971125
biglietteria@delloscompiglio.org

Associazione Culturale Dello Scompiglio
Via di Vorno, 67 – Vorno, Capannori (LU) | tel. +39 0583 971475
info.ac@delloscompiglio.org
www.delloscompiglio.org

Cucina Dello Scompiglio
La Cucina, subito fuori le mura della Tenuta, sarà aperta dandovi la possibilità di fare uno spuntino, pranzare, prendere l’aperitivo o cenare nei suoi spazi interni ed esterni.
Per gli orari dettagliati della Cucina Dello Scompiglio visita il sito.
Informazioni e prenotazioni: 0583 971473 | 338 6118730

Lascia una risposta