Festival Alterazioni 2014. Arti visive, musica e performance.

Quando:
25 luglio 2014 @ 17:30 – 27 luglio 2014 @ 23:45
Dove:
Arcidosso (GR)
Contatto:

Ad Arcidosso il Festival Alterazioni 2014
con la mostra al Castello Aldobrandesco, le performance musicali, e il buon cibo

Alterazioni_014_B_DEF®

Dal 25 al 27 luglio si accendono i riflettori sulla quinta edizione del Festival “Alterazioni”la manifestazione amiatina dedicata ad arti visive, musica e performance, che si svolge nel borgo medievale di Arcidosso, in provincia di Grosseto. Durante il festival il borgo diverrà crocevia internazionale di espressione creativa.
Sabato 26 luglio, alle 17 e 30, si terrà l’inaugurazione della mostra, allestita nelle stanze del Castello Aldobrandesco, una delle fortificazioni più suggestive della Toscana.
In piazza Cavallotti si terranno le performance musicali e il cinema d’autore, in collaborazione con clorofilla film festival di Festambiente.
Nei locali dell’ex Gardenia Alterazioni da gustare, con la festa dei prodotti tipici e la birra artigianale.
Nelle cantine installazioni artistiche itineranti e nei locali dall’ex Gardenia al Castello le esposizioni della sezione “L’altra arte” dedicata alla fotografia, alla moda e al design.
E poi il fuori evento amiatino con la street art: nei 3 giorni del festival gli street artist italiani Nicola Alessandrini e Giò Pistone, saranno ad Arcidosso reinterpretando lo spazio pubblico del Parco Donatori del Sangue con nuovi murales.

Alterazioni è organizzato dall’associazione Artq con il sostegno del Comune di Arcidosso e della Regione Toscana, dell’Unione dei Comuni Amiata Grossetano e con il patrocinio della Provincia di Grosseto. L’evento fa parte del circuito provinciale Mic, per la valorizzazione del territorio attraverso l’arte contemporanea, e nasce da un’idea di un gruppo di giovani del territorio, che hanno unito le loro capacità per dare una lettura contemporanea a un paesaggio senza tempo. Hanno inoltre collaborato, il Sistema Museale Amiata, la Proloco di Arcidosso, il Cedav, l’Università degli studi di Firenze – Dipartimento di Architettura, Artlab, l’Accademia italiana arte moda e design, Imake.

alterazioni_festival_4

L’open space domina tutta questa edizione: l’assoluta libertà espressiva, sulla tecnica e sui temi, ha permesso di individuare i progetti più originali e innovativi nel panorama espressivo italiano.

L’esposizione al Castello Aldobrandesco, che rimarrà aperta fino al 30 agosto, ospita le opere dei 7 finalisti del concorso Alterazioni visive, realizzate nel corso della residenza artistica di 10 giorni sull’Amiata, sotto la supervisione del curatore e artista Lapo Simeoni. I 7 giovani talentuosi che esporranno al Castello Aldobrandesco nell’originale allestimento in cui dialogano antico e contemporaneo sono: Alessandro Calizza, Bruno Cerasi, Ilaria Degradi, Pasquale De Sensi, Mauro Ferrario, Thomas Raimondi, Twin Studio.
Alle loro opere, saranno accostati i lavori di tre artisti ospiti di Alterazioni 2014: Cristiano Carotti, Marco Rea e Donato Sansone.

Ma Alterazioni 2014 è anche musica: sono molti i gruppi ed i solisti – sia invitati direttamente, sia selezionati dal bando 2014 di Alterazioni Musicali – pronti a esibirsi sul palco del festival amiatino. Anche in questo caso, proposte innovative e originali, che confermano Alterazioni come un vero e proprio talent scout anticipatore di nuove tendenze, trampolino di lancio per artisti emergenti.
Questi gli artisti selezionati: A copy for collapse, Il leprotto, Nut, Fluxus e Andrea Giomi. Gli artisti invitati: Bologna Violenta, Giorgia Angiuli, Fuzz Orchestra, HE 5.0: Q2 Visual / Antitesi / M4T / Irene Silvestri / Matteo Maggio, Redrum Alone, Dj Solko e Alex Insuoni. 

 

PROGRAMMA COMPLETO

 

http://vimeo.com/97074036

image

ARTQ / Associazione
Corso Toscana, 30 / 58031 Arcidosso / GR /
artq.info@gmail.com / www.artq.it
Cell. 340 5684610
P.I. 01484920531 / C.F. 92071440538

Lascia una risposta