Sound Corner / 39 – Leandro Pisano presenta Enrico Ascoli Nubicuculia, 2013 19’04″

Quando:
1 dicembre 2017 – 31 dicembre 2017 all-day
Dove:
Auditorium - Parco della Musica Roma
Via Pietro de Coubertin
30,00196 Roma RM
Italia
Contatto:
Auditorium - Parco della Musica Roma06.80241281E-mailEvent website
Categorie:
Sound Corner / 39 - Leandro Pisano presenta Enrico Ascoli Nubicuculia, 2013 19'04"   @ Auditorium - Parco della Musica Roma | Roma | Lazio | Italia

“A prescindere da qualsiasi interpretazione, quello che mi colpiva ad una prima riflessione era il coro di volatili. Mi immaginai il classico coro del teatro greco cantare, intonando ciascuno un verso di uccello diverso: venticinque coreuti in tutto, il paesaggio sonoro di quella città sospesa. In quei giorni di residenza, stavo registrando moltissimo materiale, ma mi resi conto che evitavo ogni tipo di riferimento ambientale e paesaggistico per focalizzarmi sulle sfumature timbriche che io stesso generavo, attraverso la manipolazione dei materiali che componevano la storia del luogo che via via esploravo. Cercavo il cuore del territorio attraverso la voce inedita dei suoi oggetti quotidiani, fossero essi tegole di pietra, filari di una vigna o strumenti agricoli desueti. Capii all’improvviso che stavo facendo delle audizioni per i coreuti che avrebbero cantato la Terra dei Trulli, incastonandola in un caleidoscopio materico e utopicamente ucronico, in quanto costituito da dialoghi tra rocce, ruggini, legni e uomini.” Nubicuculia è il risultato di un attraversamento sonoro in cui si sovrappongono gli echi di uno scenario scarnificato e di luce abbacinante, le vibrazioni del sottosuolo, della pietra e di oggetti dimenticati, le risonanze di un paesaggio raccontato nell’alternanza di vuoto e materia, luce ed oscurità, interstizi e spazi sconfinati. La narrazione del suono di Enrico Ascoli è il “distillato di un attimo che si ripete all’infinito, ma che è al contempo mutevole nell’essere percepito insieme ad una musica costituita da cangianti variazioni intorno alle medesime e vibranti molecole timbriche”, come ha scritto l’autore. Nata da una serie di conversazioni nel corso di una residenza artistica in Puglia, tenutasi nell’area del Barsento-Trulli nel giugno 2013, Nubicuculia è un’opera sonora che si ispira agli “Uccelli” di Aristofane. È un dialogo tra diversi materiali sonori registrati sul territorio, alla ricerca delle sue proprietà timbriche, armoniche e dissonanti. Come semi di suono, che riemergono dalla memoria e che generano ambienti mesmerici, abitati dal clangore degli strumenti agricoli, dallo stridere delle pietre aggettanti dei tetti dei trulli, dal gocciolare delle stalattiti nelle grotte carsiche, dal cigolare delle molle nei vigneti. (Leandro Pisano)

Enrico Ascoli lavora come sound artist e sound designer. Compone musica elettroacustica e realizza installazioni cinetiche e performances. Crea musiche e suoni per documentari, film di animazione, lungometraggi e pubblicità. Si dedica al field recordings e alla ricerca cognitivista e sociologica sul ed attraverso il suono. Nei sui recenti progetti utilizza registrazioni sul campo, oggetti quotidiani suonati la vivo, processi di cottura del cibo e di trasformazione fisica come la fermentazione ed il magnetismo, creando lavori che si muovono tra l’astratto e una prospettiva socioculturale.
Enrico Ascoli is sound artist and sound designer. He produces electroacoustic music and experimental sound installations and performances. He creates music and sounds for documentary films, animation, fiction movies, advertising. He dedicate himself to field recording and to cognitive and sociological research about and through sound. In his recent projects he use field recordings, everyday life objects played as instrument, food cooking and physical processes, like fermentation and magnetism, to create pieces which move between the abstract and the sociocultural perspective.

Leandro Pisano, curatore, critico e ricercatore indipendente, si occupa delle intersezioni tra arte, suono e tecnoculture. L’area specifica di interesse della sua ricerca riguarda l’ecologia politica dei territori rurali, remoti e marginali. Lavora a progetti di rivalorizzazione della ruralità attraverso la sound art e le nuove tecnologie come Interferenze – new arts festival e Liminaria. Dottore di ricerca in Studi culturali e postcoloniali del mondo anglofono presso l’Università “L’Orientale” di Napoli, è autore del libro “Nuove geografie del suono. Spazi e territori nell’epoca postdigitale”, recentemente pubblicato da Meltemi.
Leandro Pisano, independent curator, critic and scholar, addresses the intersections between art, sound and techno culture. His specific area of interest regards the political ecology of remote and marginal rural areas. He works on projects to revalorize the rural world through sound art and new technologies, including the Interferenze / Interferences − New Arts Festival and Liminaria. The holder of a PhD in cultural and postcolonial studies in the English-speaking world from L’Orientale University of Naples, he is the author of the recently published book Nuove geografie del suono. Spazi e territori nell’epoca postdigitale (Meltemi).

Dal 1 al 31 dicembre, orari di apertura del Parco della Musica, 11.00- 20.00

info:

Auditorium Parco della Musica – Fondazione Musica per Roma
Viale de Coubertin, 30
00196 Roma
tel. +39.06.80241281
www.auditorium.com

Lascia una risposta