Prokof’ev-Ėjzenštejn. Il connubio: sinfonie, visioni, arte e guerra.

Prokof’ev-Ėjzenštejn. Il connubio: sinfonie, visioni, arte e guerra.

Ogni volta che Sergej Sergeevič Prokof’ev, dopo aver lungamente viaggiato, faceva ritorno a Mosca, si sentiva un uomo felice. La prima volta, fu poco prima…

Leggi Articolo →
Lucian Pintilie: la ricostruzione di un'idea

Lucian Pintilie: la ricostruzione di un’idea

L’odore del tavolato di rovere del piccolo teatrino ricavato dall’antico refettorio dell’Istituto d’arte teatrale e cinematografica (IATC) di Bucarest, piace particolarmente al giovane Lucian. Ha…

Leggi Articolo →
Il presente: Wenders, Ruiz, Jarmusch, Chiesa e Kodak B&N 500 ASA

Il presente: Wenders, Ruiz, Jarmusch, Chiesa e Kodak B&N 500 ASA

A tratti avevo conosciuto volgendo al termine, le fatiche del viaggio attratto com’ero dal fulmine e dal polline scorgevo le vicissitudini in molteplici moltitudini segnando…

Leggi Articolo →
Elegia per un merlo canterino: solamente Otar Iosseliani

Elegia per un merlo canterino: solamente Otar Iosseliani

Manto nero lucente, saltelli nervosamente e becchi colto di sorpresa, rivendichi il sole e i lucidi specchi rivolto al cielo supplichi, di avere altri battiti……

Leggi Articolo →
I volti, le ombre: Essere John Cassavetes

I volti, le ombre: Essere John Cassavetes

 Muovevo i pugni da peso Welter, in quella palestra all’angolo tra la seconda e la terza avenue, alla Bowery. Paravo colpi da buon sparring partner,…

Leggi Articolo →