“Everyman” di Philip Roth

“Everyman” di Philip Roth

Da dove cominciare? Probabilmente dalla fine, perché raccontare la storia di un uomo non è mai un’impresa facile, soprattutto quando ad essere narrata è la…

Leggi Articolo →
Arthur Schnitzler. Doppio sogno

Arthur Schnitzler. Doppio sogno

Settant’anni prima dell’ultimo capolavoro di Kubrick, Eyes Wide Shut, l’austriaco Arthur Schnitzler scrive un racconto a due voci, nel quale tangibile è la traccia freudiana…

Leggi Articolo →
Cento strappi di Liesl Jobson. Orchestrare gli attimi

Cento strappi di Liesl Jobson. Orchestrare gli attimi

Lo strappo implica un gesto drastico. Un movimento della mano, della mente o del cuore. Un attimo. Fermezza, rapidità. Dopotutto, la stessa con la quale…

Leggi Articolo →
Diario di un killer sentimentale di Luis Sepúlveda

Diario di un killer sentimentale di Luis Sepúlveda

Quando vide la mia tristezza lei voleva andare, ma era già scritto che quella notte avrei perso il suo amore… Nero Inizia male, con un’intima…

Leggi Articolo →
Vivi! Di Roland Rugero

Vivi! Di Roland Rugero

C’è un urlo in lontananza. C’è un urlo che rimbomba, violentissimo. È la voce di chi combatte da sempre una guerra. Contro un oppressore, anzi…

Leggi Articolo →
Andre' Gide: L'immoraliste

Andre’ Gide: L’immoraliste

Quella di Gide è la storia di una rinascita. Nascere nuovamente per afferrare la vera realtà di sé, anche se scomoda. Vivere un processo di…

Leggi Articolo →
Federigo Tozzi, "Con gli occhi chiusi".

Federigo Tozzi, "Con gli occhi chiusi".

Tuttora vi sono luoghi a Siena in cui, camminando, mi pare di ritrovare particolari di quel libro divorato in una calda estate d’esami. Passando per…

Leggi Articolo →