Eventi

Se desideri promuovere uno o più eventi nel nostro sito clicca qui e inserisci le informazioni necessarie.

settembre 2013 – febbraio 2018

set
19
gio
2013
FLEP! Festival delle letterature popolari @ Aranciera Semenzaio di San Sito
set 19 @ 16:30 – set 21 @ 00:00
FLEP! Festival delle letterature popolari @ Aranciera Semenzaio di San Sito | Roma | Lazio | Italia

Il Festival delle Letterature Popolari, nato nel 2012, partiva dall’esigenza di sensibilizzare la società civile ai valori culturali della nostra tradizione letteraria e artistica, intesa come quella narrazione che costituisce la base stessa di una collettività.

La seconda edizione del FLEP! rappresenta un nucleo di sfide che muovono i loro passi da una serra: un luogo che nutre e protegge, che coltiva il sapere e la sua narrazione in un’ottica di divulgazione libera.

Prendiamo un lettore libero e poniamolo di fronte alla biblioteca dei libri illuminata dalla luce naturale, dall’atto essenzialmente umano di fare cultura, e avremo disegnato quel nucleo di sfide che aprono nuove strade in un mondo editoriale allo sbando.

Ripartiamo da questa idea di epica della conoscenza, proponendo ai lettori un programma di incontri, di presentazioni, di storie che hanno in comune una vitalità non ufficializzata, e soprattutto un’idea di fruizione popolare, libera da quei confini imposti come leggi.

Con questa edizione del Flep! TerraNullius festeggia i suoi dieci anni di vita, anni difficili ed esaltanti, anni di strade che si sono incrociate e che hanno formato il primo nucleo di un labirinto che speriamo possa svilupparsi ancora, nello spazio, nel tempo, nelle dimensioni invisibili dell’immaginazione. Per celebrare questa ricorrenza gli autori ospiti del Flep! verranno accompagnati nelle presentazioni dagli autori che nell’ultimo anno hanno dato vita al progetto TerraNullius, per ricordare a tutti che leggere e raccontare, in fondo, sono la stessa cosa, la stessa tela intrecciata con fili d’oro e con fili di paglia, la stessa tela intrecciata e disfatta, lo stesso inganno.

Informazioni generali
La seconda edizione del Festival delle Letterature Popolari è organizzata dagli autori di TerraNullius, col patrocinio della Presidenza della Regione Lazio.

Il Flep! si svolge nei giorni 19, 20, 21, 22 settembre dalle ore 16:30 presso L’Aranciera Semenzaio di San Sito, in via Valle delle Camene, 11, Roma (Terme di Caracalla).

L’ingresso e la fruizione a tutte le attività del Flep! sono gratuiti. Il festival è autofinanziato dagli autori di TerraNullius e non riceve alcun compenso da organizzazioni pubbliche o private.

 

Come raggiungere il FLEP! No barriere architettoniche/Bikes very friendly/Cani al guinzaglio
 L’ingresso al pubblico è sito in via Valle delle Camene, 11, davanti al complesso monumentale delle Terme di Caracalla.

ott
22
mar
2013
IL CINEMA DI DAVIDE MANULI INFUOCA IL VALLE @ TEATRO VALLE OCCUPATO
ott 22 @ 21:00 – 23:45
 IL CINEMA DI DAVIDE MANULI INFUOCA IL VALLE  @ TEATRO VALLE OCCUPATO  | Roma | Lazio | Italia

Martedì 22 ottobre il Teatro Valle apre le porte ad unaPROIEZIONE STRAORDINARIA.
Un evento costellato da sonorità elettroniche che pervaderanno le languide pareti del settecento.
Un incontro in bilico tra il mito e la leggenda destinato ad infuocare la storia.

HIC JACET
CASPARUS HAUSER
AENIGMA
SUI TEMPORIS
IGNOTA NATIVITAS
OCCULTA MORS
MDCCCXXXIII (1833)

PROGRAMMA

 h.21:00 Electro dj set a cura di Rossella + proiezione dei primi corti cinematografici di Davide Manuli

► h.22:00 Incontro Il cinema di Davide Manuli | Ne parlano: Roberto Silvestri, Silvia Calderoni, Fabrizio Gifuni e Davide Manuli

► h.22:30 Proiezione LA LEGGENDA DI KASPAR HAUSER

Il film sarà proiettato per  tre settimane al Filmstudio di Roma dal 25 ottobre 2013.
Kaspar Hauser ritorna nella capitale dopo aver preso parte a oltre 50 festival in giro per il mondo. Ad oggi La Leggenda di Kaspar Hauser è stato distribuito in Russia, Inghilterra, Germania e Polonia. L’11 settembre è uscito in Francia.
Il film tutto incentrato sul personaggio leggendario di Kaspar Hauser, è una rilettura in chiave surreale di quell’enigma che tanto affascinò studiosi, scrittori e registi del mondo intero da un secolo ad oggi. Nel film di Manuli, Il principe Kaspar Hauser (Silvia Calderoni), dopo essere stato fatto sparire dai nemici in tenera età, per evitare che potesse salire al trono, appare improvvisamente su una spiaggia in un lembo di terra popolato solo da pochissime persone. Qui vivono la Granduchessa (Claudia Gerini), diventata nel frattempo regina, il suo umile servo Drago, il pusher e lo sceriffo, interpretati entrambi da Vincent Gallo. Con loro il Prete (Fabrizio Gifuni) e la Veggente (Elisa Sednaoui). Kaspar Hauser preso in custodia dallo sceriffo vive nel suo fortino dove imparerà, a proprie spese, chi tra loro gli è amico e chi invece non desidera altro che la sua morte.

giu
7
mar
2016
Pratiche effimere nella città contemporanea @ Casa dell'Architettura
giu 7 @ 16:30 – 19:15
Pratiche effimere nella città contemporanea @ Casa dell'Architettura  | Roma | Lazio | Italia

Il seminario Pratiche effimere nella città contemporanea, propone uno scambio di idee ed esperienze che guardano all’architettura e all’urbanistica attraverso la lente del tempo. In occasione della pubblicazione del testo Spazi d’artificio. Dialoghi sulla città temporanea, curato da L. Reale, F. Fava e J. L. Cano, la riflessione sull’effimero racconta dunque l’occasione per guardare ad una pratica antica della città, scoprendo modi altri di progettare.

 

PROGRAMMA

/ ore 16.30
REGISTRAZIONI CHECK/IN DEI PARTECIPANTI

/ ore 17.00
SALUTI
Alfonso Giancotti

/ ore 17.10
Franco La Cecla
Urbanistica e fine del futuro

/ ore 17.30
Antonella Greco
L’arte e la città contemporanea: utopia irrealizzabile o laboratorio antropologico?

/ ore 17.50
Nicola Russi
Progettare sfondi

/ ore 18.10
Carlo Cellamare
Progettualità delle pratiche urbane e riappropriazione della città

/ ore 18.30
Giorgio Piccinato
Urbanistica incerta

/ ore 18.50
CONCLUSIONI E DIBATTITO
Luca Reale
Federica Fava
Juan López Cano
Spazi d’artificio

/ ore 19.10
REGISTRAZIONI CHECK/OUT DEI PARTECIPANTI

In considerazione del numero limitato di posti disponibili e nel rispetto dei colleghi interessati in lista di attesa, Vi invitiamo ad effettuare eventuale disdetta quanto prima accedendo, attraverso l’area iscritti del sito dell’OAR, all’interno della piattaforma telematica del CNAPPC (nello spazio “i miei corsi”, cliccando sul titolo dell’evento e in seguito su “elimina iscrizione”).

È obbligatoria la registrazione online

REGISTRAZIONE per gli iscritti Ordine Architetti Roma (CFP 2 ARRM 1102)

Registrazione Architetti iscritti presso ALTRI Ordini https://imateria.awn.it/custom/imateria/ (codice ARRM1102)
Si avvisano gli architetti di presentarsi al desk della registrazione con la STAMPA CARTACEA del check-in/check-out, scaricabile al momento della prenotazione in piattaforma, senza la quale non verrà consentito l’accesso al corso.

 

feb
2
ven
2018
Performative Arts Today: Like the Grave of a Stone, Like the Cradle of a Star @ Trinity College Dublin
feb 2 all-day
Performative Arts Today: Like the Grave of a Stone, Like the Cradle of a Star @ Trinity College Dublin | Dublin | County Dublin | Irlanda

Vicinanze, avvicinamenti, concatenazioni, carteggi, proposte d’etimo, corrispondenze tra l’Italia e l’Irlanda ordite nel segno del sasso e della stella, del labirinto e del tappeto: questo il programma di Performative Arts Today: Like the Grave of a Stone, Like the Cradle of a Star, che avrà luogo il prossimo 2 Febbraio presso il Trinity College di Dublino, in collaborazione con L’Istituto Italiano di Cultura. Un evento che vuole essere soprattutto una geografia di comunanze, un atlante e un percorso di studi volto a superare le divisioni tra discipline artistiche attraverso una tavola rotonda che vedrà tra i suoi partecipanti: Antonio Presti (creatore e presidente della Fondazione Fiumana D’arte), Giuseppe Sterparelli (regista di Variazioni: A Visual Polyphony, un lavoro che indaga i rapporti tra Emilio Villa e Antonio Burri), Eiléan Nì Chuillenáin (poetessa irlandese), Antonella Anedda Angioy (poetessa italiana), Maurizio Boldrini (regista e ricercatore teatrale, che presenterà una sua lezione su Carmelo Bene), Gianluca Pulsoni (ricercatore della Cornell University), Giorgiomaria Cornelio e Lucamatteo Rossi (cineasti), Cosimo Leonardo Colazzo  (compositore  e direttore d’orchestra) e Patrizia Zanardi (soprano). La giornata ospiterà anche Come tomba di un sasso, come culla di una stella, una mostra (preceduta da un film) composta inseguendo l’atlante Mnemosyne di Aby Warburg e che tenta di congiungere l’Irlanda (ancora abitata da memorie, congegni mitici e ferite incise sulla pietra, come l’alfabeto Ogham) con la misura di poeti e artisti italiani, tra i quali:

Andrea Balietti,  Giuditta Chiaraluce, Silvio Craia, Vincenzo Consalvi, Corrado Costa, Mario Diacono, Simone Doria, Franco Ferrara,Valentina Lauducci, Osvaldo Licini, Elisabetta Moriconi, Magdalo Mussio, Remo Pagnanelli, Mariano Prosperi, Pinuccio Sciola, Stefano Scodanibbio, Aldo Tagliaferri,  Emilio Villa.

L’evento è organizzato dalla Dottoressa Giuliana Adamo e da Bianca Battilocchi, mentre la direzione artistica è curata da Giorgiomaria Cornelio e da Lucamatteo Rossi.

2 febbraio 2017