Eventi

Se desideri promuovere uno o più eventi nel nostro sito clicca qui e inserisci le informazioni necessarie.

giugno 2016 – febbraio 2018

giu
7
mar
2016
Pratiche effimere nella città contemporanea @ Casa dell'Architettura
giu 7 @ 16:30 – 19:15
Pratiche effimere nella città contemporanea @ Casa dell'Architettura  | Roma | Lazio | Italia

Il seminario Pratiche effimere nella città contemporanea, propone uno scambio di idee ed esperienze che guardano all’architettura e all’urbanistica attraverso la lente del tempo. In occasione della pubblicazione del testo Spazi d’artificio. Dialoghi sulla città temporanea, curato da L. Reale, F. Fava e J. L. Cano, la riflessione sull’effimero racconta dunque l’occasione per guardare ad una pratica antica della città, scoprendo modi altri di progettare.

 

PROGRAMMA

/ ore 16.30
REGISTRAZIONI CHECK/IN DEI PARTECIPANTI

/ ore 17.00
SALUTI
Alfonso Giancotti

/ ore 17.10
Franco La Cecla
Urbanistica e fine del futuro

/ ore 17.30
Antonella Greco
L’arte e la città contemporanea: utopia irrealizzabile o laboratorio antropologico?

/ ore 17.50
Nicola Russi
Progettare sfondi

/ ore 18.10
Carlo Cellamare
Progettualità delle pratiche urbane e riappropriazione della città

/ ore 18.30
Giorgio Piccinato
Urbanistica incerta

/ ore 18.50
CONCLUSIONI E DIBATTITO
Luca Reale
Federica Fava
Juan López Cano
Spazi d’artificio

/ ore 19.10
REGISTRAZIONI CHECK/OUT DEI PARTECIPANTI

In considerazione del numero limitato di posti disponibili e nel rispetto dei colleghi interessati in lista di attesa, Vi invitiamo ad effettuare eventuale disdetta quanto prima accedendo, attraverso l’area iscritti del sito dell’OAR, all’interno della piattaforma telematica del CNAPPC (nello spazio “i miei corsi”, cliccando sul titolo dell’evento e in seguito su “elimina iscrizione”).

È obbligatoria la registrazione online

REGISTRAZIONE per gli iscritti Ordine Architetti Roma (CFP 2 ARRM 1102)

Registrazione Architetti iscritti presso ALTRI Ordini https://imateria.awn.it/custom/imateria/ (codice ARRM1102)
Si avvisano gli architetti di presentarsi al desk della registrazione con la STAMPA CARTACEA del check-in/check-out, scaricabile al momento della prenotazione in piattaforma, senza la quale non verrà consentito l’accesso al corso.

 

apr
8
sab
2017
Vika Eksta | Snakes and Ladders
apr 8 @ 18:00 – giu 16 @ 19:00
Vika Eksta | Snakes and Ladders

————————–————————–———- ENG

‘Snakes and Ladders’ is an interactive online exhibition by a Latvian artist Vika Eksta. It is based on moving photographs that the artist creates by employing the format of animated GIF.

The exhibition is curated by Paola Paleari and takes place on the online gallery ‘asa nisi masa’ - www.anmgallery.com
An animated GIF (Graphics Interchange Format) is a graphic image that contains, within one single file, a set of photograms that are presented in a specified order and loop endlessly.

Such a format is a creature of the web and Internet is its natural habitat. Nevertheless, a number of implications that go beyond the virtual space, ranging from popular culture to the origin of cinema, are attached to this language. Therefore, an offline version of ‘Snakes and Ladders’ will be projected in cinema halls ‘Kino Bize’, ‘Splendid Palace’ and ‘K. Suns’ from 08.04. to 15.04. before the regular repertoire screenings.

Vika Eksta extensively adopts the GIF format in her practice to explore the implications of conveying movement to the apparently still photographic image. Her GIFs are actually based on staged photo-shootings, where she is often the subject of a simple everyday action: drinking coffee, smoking a cigarette, having a phone call and so on.

In ‘Snakes and Ladders’, the GIFs become the single scenes of a larger narrative, that is in the hands of the viewers to create. In certain joints of the plot, the viewers are required to choose between two options that lead the story to different results. In this way, they discover the various possible developments of the initial story, experiencing the exhibition in a very personal, always different and potentially endless way. The ultimate aim of the show is to dig into the concept of narration through photography and to question its meaning by playing with it.

Curator: Paola Paleari (IT)
Sound artist: Jena Zoldaka (LV), web developer: Alessandro Buoscio (IT), graphic designer: Bruno Bonamore (IT), gallery coordinator: Greta Boldorini (IT)
Organised by: Riga Photography Biennial in collaboration with ‘asa nisi masa’ online gallery
More information: at the RPB 2017 publication available at other venues;www.rpbiennial.lvwww.anmgallery.com
Supported by: State Culture Capital Foundation; SIA ‘Lux Express Latvia‘; SIA ‘Jelgavas Tipogrāfija’; ‘Rixwell Hotels’; AS ‘Antalis’; online mediaarterritory.com and lsm.lv; ‘K.Suns’, ‘Kino Bize’ and ‘Splendid Palace’ cinemas
asa nisi masa’ is a project by ‘Dude Mag’ and ‘Artnoise’

————————–————————–———- ITA

‘Snakes and Ladders’ è una mostra interattiva basata sulle immagini in movimento create dal’artista lettone Vika Eksta tramite il formato della GIF animata. La mostra è curata da Paola Paleari ed è visitabile presso la galleria online asa nisi masa - www.anmgallery.com

Una GIF animata (Graphics Interchange Format) è un’immagine grafica contenente in un singolo file una squenza di fotogrammi che si succedono in uno specifico ordine, ripetendosi senza fine.
Tale formato è una creatura del web e Internet è il suo ambiente naturale. Tuttavia, un numero di implicazioni che vanno oltre lo spazio virtuale, dalla cultura popolare al cinema delle origini, sono connesse a questo linguaggio. Per questo, una versione offline di ‘Snakes and Ladders’ verrà proiettata nelle cinematografiche di Riga ‘Kino Bize’, ‘Splendid Palace’ and ‘K. Suns’ dall’8 al 15 aprile, prima delle regolari proiezioni.

Vika Eksta adotta il formato delle GIF in senso estensivo per esplorare gli effetti ottenuti adducendo il movimento all’immagine fotografica, apparentemete statica. Le sue GIF si basano infatti su messe in scena dove l’artista è spesso il soggetto di una semplice azione quotidiana: bere una tazza di caffè, fumare una sigaretta, rispondere a una telefonata, e così via.

In ‘Snakes and Ladders’, le GIF diventano le singole scene di una narrazione più ampia, il cui svolgimento finale è nelle mani degli spettatori. In determinati bivi all’interno della trama, ad essi viene richiesto di scegliere tra due opzioni che conducono la storia a risultati differenti; in questo modo, i visitatori scoprono i vari possibili sviluppi della storia originaria, vivendo la mostra come un’esperienza personale, sempre diversa e potenzialmente infinita. Lo scopo ultimo del progetto è quello di indagare il concetto di narrazione attraverso la fotografia e di interrogarne il significato tramite un approccio volutamente ludico.

Curatore: Paola Paleari (IT)
Sound artist: Jena Zoldaka (LV), web developer: Alessandro Buoscio (IT), graphic designer: Bruno Bonamore (IT), gallery coordinator: Greta Boldorini (IT)
Organizzato da: Riga Photography Biennial in collaborazione con ‘asa nisi masa’ online gallery
Info: catalogo di RPB 2017; www.rpbiennial.lvwww.anmgallery.com
Con il supporto di: State Culture Capital Foundation; SIA ‘Lux Express Latvia‘; SIA ‘Jelgavas Tipogrāfija’; ‘Rixwell Hotels’; AS ‘Antalis’; online media arterritory.com e lsm.lv; ‘K.Suns’, ‘Kino Bize’ e ‘Splendid Palace’ cinema.
asa nisi masa è un progetto di Dude Mag e Artnoise

feb
2
ven
2018
Performative Arts Today: Like the Grave of a Stone, Like the Cradle of a Star @ Trinity College Dublin
feb 2 all-day
Performative Arts Today: Like the Grave of a Stone, Like the Cradle of a Star @ Trinity College Dublin | Dublin | County Dublin | Irlanda

Vicinanze, avvicinamenti, concatenazioni, carteggi, proposte d’etimo, corrispondenze tra l’Italia e l’Irlanda ordite nel segno del sasso e della stella, del labirinto e del tappeto: questo il programma di Performative Arts Today: Like the Grave of a Stone, Like the Cradle of a Star, che avrà luogo il prossimo 2 Febbraio presso il Trinity College di Dublino, in collaborazione con L’Istituto Italiano di Cultura. Un evento che vuole essere soprattutto una geografia di comunanze, un atlante e un percorso di studi volto a superare le divisioni tra discipline artistiche attraverso una tavola rotonda che vedrà tra i suoi partecipanti: Antonio Presti (creatore e presidente della Fondazione Fiumana D’arte), Giuseppe Sterparelli (regista di Variazioni: A Visual Polyphony, un lavoro che indaga i rapporti tra Emilio Villa e Antonio Burri), Eiléan Nì Chuillenáin (poetessa irlandese), Antonella Anedda Angioy (poetessa italiana), Maurizio Boldrini (regista e ricercatore teatrale, che presenterà una sua lezione su Carmelo Bene), Gianluca Pulsoni (ricercatore della Cornell University), Giorgiomaria Cornelio e Lucamatteo Rossi (cineasti), Cosimo Leonardo Colazzo  (compositore  e direttore d’orchestra) e Patrizia Zanardi (soprano). La giornata ospiterà anche Come tomba di un sasso, come culla di una stella, una mostra (preceduta da un film) composta inseguendo l’atlante Mnemosyne di Aby Warburg e che tenta di congiungere l’Irlanda (ancora abitata da memorie, congegni mitici e ferite incise sulla pietra, come l’alfabeto Ogham) con la misura di poeti e artisti italiani, tra i quali:

Andrea Balietti,  Giuditta Chiaraluce, Silvio Craia, Vincenzo Consalvi, Corrado Costa, Mario Diacono, Simone Doria, Franco Ferrara,Valentina Lauducci, Osvaldo Licini, Elisabetta Moriconi, Magdalo Mussio, Remo Pagnanelli, Mariano Prosperi, Pinuccio Sciola, Stefano Scodanibbio, Aldo Tagliaferri,  Emilio Villa.

L’evento è organizzato dalla Dottoressa Giuliana Adamo e da Bianca Battilocchi, mentre la direzione artistica è curata da Giorgiomaria Cornelio e da Lucamatteo Rossi.

2 febbraio 2017