Long night talks. For Robert Adrian

Long night talks. For Robert Adrian

Roberto Paci Daló, sound artist, compositore, musicista, illustratore, direttore di teatro, é un artista che spesso si serve di materiale d’archivio per le sue creazioni. Attingendo direttamente alle tracce del passato, crea nuove narrazioni visive e sonore, composte di suoni, musiche, voci, registrazioni e immagini d’archivio, restituendo al pubblico una memoria abilmente riscoperta e coreografata che non è mai pura citazione. Sono infatti complesse e poetiche stratificazioni di significati e suggestioni, le creazioni audiovisuali, teatrali e figurative che Roberto Paci Daló mette in scena, partendo da solide memorie personali e collettive. Alcune di queste però talvolta rischiano di essere smarrite, pertanto la loro rielaborazione é spesso un punto di partenza per riesaminare temi storici e argomenti che il presente rischia, o cerca, di dimenticare. Ne sono un esempio i lavori Ye Shangai e The Armenian Files.

Quest’anno l’artista, attingendo al proprio vissuto e a ricordi personali, propone un lavoro che utilizza come principale fonte la voce di Robert Adria X (1935-2015), pioniere dell’arte e delle telecomunicazioni. L’artista canadese ha vissuto a Vienna dal 1972 e il suo contributo al mondo dell’arte è stato testimoniato da una grande retrospettiva alla Kunsthalle Wien nel 2001.

Il pezzo è stato creato durante la residenza di Roberto Paci Dalò, appena conclusa, al TONSPUR – Q21 / MQ MuseumsQuartier di Vienna. La città ha visto nascere e crescere l’amicizia di questi due artisti, che condividevano ideologie e passioni. Proprio la musica e le telecomunicazioni erano alla base della ricerca e della produzione di Adrian, e vengono pertanto rievocate e riutilizzate in questa complessa opera da Paci Dalò.

Long night talks, che verrà presentata questa domenica 30 luglio alle 17.00, verrà poi radiotrasmessa da Kunstradio.

Moleskin and notebbok_detail

Moleskin and notebbok_detail

“Il mio approccio alle reti elettroniche è quello di un artista visivo”.

Robert Adrian, nato a Toronto, Canada, il 22 febbraio 1935, ha vissuto a Vienna dal 1972. Artista visivo e pioniere dell’arte di telecomunicazione, è scomparso nel settembre 2015. I suoi progetti, ad esempio “Il mondo in 24 ore” (1982) e “WIENCOUVER IV” (1983) hanno reso Robert Adrian un modello per molti artisti, in particolare delle giovani generazioni. ll suo modo di lavorare era scandito da ideali politici e l’ impegno in discussioni costruttive.

Adrian e Paci Dalò nella Wiedner Hauptstraße condividevano lunghi colloqui notturni, discutendo con passione di arte, radio, trasmissione, tecnologie, web, sorveglianza, suono, guerra e conflitto.

In “Long night talks. For Robert Adrian” gli ascoltatori avranno l’opportunità di immergersi nella voce di Adrian, insieme a registrazioni, suoni strumentali ed elettronici. Un viaggio privato e collettivo al contempo.

La versione a 8 canali di LONG NIGHT TALKS. PER ROBERT ADRIAN, compresa una serie di sette immagini, è in mostra al TONSPUR_passage nel MuseumsQuartier di Vienna fino al 25 novembre 2017. L’apertura avrà luogo il 30 luglio 2017 alle ore 17, poche ore prima della trasmissione su Kunstradio.

Lucia Longhi

 A Long night Talk. For Robert Adrian

(TONSPUR_75_lost)

Di Roberto Paci Dalò

Lavoro sonoro a 8 canali, 7 serie di immagini, radio

 

Dal 31 luglio al 25 novembre 2017

Apertura: 30 luglio 2017, ore 17.00

TONSPUR_passage

MQ Wien, Museumsplatz 1, 1070 Vienna

 

In onda:

Ã-1 Radiokunst – Kunstradio

30.7.2017, 11:00 pm -11: 59:00 CEST kunstradio.at

 

Credits:

Idea, composizione, immagini: Roberto Paci Dalò

Voce: Robert Adrian

Clarinetto alto: Susanna Gartmayer

Clarinetto basso, clarinetto, elettronica: Roberto Paci Dalò

Installazione : Peter Szely

Testo: Lucas Gehrmann / Kunsthalle Wien

Produzione: TONSPUR Kunstverein Wien

Direttore artistico: Georg Weckwerth

In collaborazione con: Kunstradio, Giardini Pensili, Usmaradio

 

TONSPUR-Artist-in-Residence a Q21 / MQ nel luglio 2017